Tipi di acciaio inossidabile

- May 24, 2019-

Quanti tipi di acciaio inossidabile ci sono?

L'acciaio inossidabile è solitamente diviso in 5 tipi:

1. Per ritic - Questi acciai sono a base di cromo con piccole quantità di carbonio in genere meno dello 0,10%. Questi acciai hanno una microstruttura simile agli acciai al carbonio e bassolegati. Di solito sono limitati in uso a sezioni relativamente sottili a causa della mancanza di tenacità nelle saldature. Tuttavia, laddove non è richiesta la saldatura, offrono una vasta gamma di applicazioni. Non possono essere induriti dal trattamento termico. Gli acciai ad alto contenuto di cromo con aggiunte di molibdeno possono essere utilizzati in condizioni piuttosto aggressive come l'acqua di mare. Anche gli acciai ferritici vengono scelti per la loro resistenza alla rottura per tensocorrosione. Non sono così formabili come gli acciai inossidabili austenitici. Sono magnetici.


2.Austenitico - Questi acciai sono i più comuni. La loro microstruttura è derivata dall'aggiunta di nichel, manganese e azoto. È la stessa struttura che si presenta negli acciai ordinari a temperature molto più elevate. Questa struttura conferisce a questi acciai la loro caratteristica combinazione di saldabilità e formabilità. La resistenza alla corrosione può essere migliorata con l'aggiunta di cromo, molibdeno e azoto. Non possono essere induriti dal trattamento termico, ma hanno la proprietà utile di essere in grado di lavorare induriti a livelli di forza elevati pur mantenendo un livello utile di duttilità e tenacità. Gli acciai austenitici standard sono vulnerabili allo stress crack cracking. I più alti acciai austenitici al nichel hanno una maggiore resistenza alla rottura per tensocorrosione. Sono nominalmente non magnetici, ma di solito presentano una risposta magnetica a seconda della composizione e dell'indurimento del lavoro dell'acciaio.



3.Martensitico - Questi acciai sono simili agli acciai ferritici essendo basati su cromo ma hanno livelli di carbonio più alti fino all'1%. Ciò consente loro di essere temprati e temperati come gli acciai al carbonio e bassolegati. Sono utilizzati laddove è richiesta un'elevata resistenza e moderata resistenza alla corrosione. Sono più comuni nei prodotti lunghi che in fogli e lastre. Hanno generalmente bassa saldabilità e formabilità. Sono magnetici.



4.Duplex - Questi acciai hanno una microstruttura che è circa il 50% ferritica e il 50% austenitica. Ciò conferisce loro una resistenza superiore rispetto agli acciai ferritici o austenitici. Sono resistenti alla corrosione da stress. I cosiddetti acciai "lean duplex" sono formulati per avere una resistenza alla corrosione paragonabile agli acciai austenitici standard, ma con una resistenza e una resistenza migliorate alla rottura per tensocorrosione. Gli acciai "Superduplex" hanno una maggiore resistenza e resistenza a tutte le forme di corrosione rispetto agli acciai austenitici standard. Sono saldabili ma necessitano di attenzione nella selezione dei materiali di consumo per la saldatura e dell'input di calore. Hanno una formabilità moderata. Sono magnetici ma non tanto quanto quelli ferritici, martensitici e del PH dovuti alla fase austenitica al 50%.



5. Precipitazione tempra (PH) - Questi acciai possono sviluppare una resistenza molto elevata aggiungendo all'acciaio elementi come rame, niobio e alluminio. Con un adeguato trattamento termico "di invecchiamento", nella matrice dell'acciaio si formano particelle molto sottili che conferiscono forza. Questi acciai possono essere lavorati a forme abbastanza complesse che richiedono buone tolleranze prima del trattamento di invecchiamento finale in quanto vi è una minima distorsione dal trattamento finale. Questo è in contrasto con il normale indurimento e tempra negli acciai martensitici in cui la distorsione è più un problema. La resistenza alla corrosione è paragonabile agli acciai austenitici standard come 1.4301 (304).